Proseguendo la vostra navigazione su questo sito, accettate l'utilizzo di cookies per offrirti una navigazione ottimizzata, semplici ed efficiente. Avvisi Legali.
 
 

chisiamo.pngL' Associazione AIFVS

GMR_ICON.pngGiornata del Ricordo
delle vittime della strada

supporto.pngAssistenza online
e comunicazione

heart.png Memorie

movie.png Video

attivita.png Attività

IconaArchivio.gif
Archivi del sito

Ultimi opuscoli

Carmen_Gattullo.jpg
 

Sedi AIFVS in Italia

italia.jpg
 

Aderisci All' AIFVS

aderisci.png

Scegli l'AIFVS

5x1000.png

Policy socialnetwork
Policy blog, Forum, Chat, Social network e motori di ricerca.
Avvertenze rischi e condizioni di utilizzo.


Riconnettersi :
Il tuo nome ( o pseudonimo ) :
La tua password
<O>


  Numero di utenti 1829 utenti

newsletter AIFVS

Per ricevere informazioni sulle novità di questo sito, iscriviti alla nostra Newsletter .

Prima di inviare questo formulario, vogliate leggere ed accettare gli Avvisi legali.

Accetto :
Copia il codice :
Ricerca personalizzata

Sito ufficiale dell'ass. italiana Familiari e vittime della strada

CopertinaGMR2019.png

Terza domenica di novembre 
Giornata Nazionale in memoria delle Vittime della Strada

Le strade raccontano storie. Perché siano a lieto fine, miglioriamo la sicurezza stradale 
FEVR-AIFVS

Con la legge 227/2017 è stata istituita anche in Italia la Giornata Nazionale in memoria delle Vittime della Strada (terza domenica di novembre). 
Un riconoscimento che non può esaurirsi nel ricordo di un giorno, ma impegna le Istituzioni a promuovere ogni iniziativa utile a migliorare la sicurezza stradale. 


E invece, nel nostro Paese:
 - In otto anni (2011-2018), il numero delle vittime è diminuito solo del -19,2% (dati Aci-lstat). L'obiettivo europeo di dimezzare dal 2010 al 2020 il numero delle vittime è sempre più lontano;
-addirittura, nel 2018 il numero dei morti non ha registrato significative riduzioni (3.326 vittime 9 al giorno), mentre il numero dei feriti gravi è aumentato (18.614 con invalidità permanenti 50 al giorno). 
In totale, I feriti sono stati 242.621; 
- i morti del 2018: 609 pedoni, 219 ciclisti, 108 ciclomotoristi, 685 motociclisti, 1.420 automobilisti, 188 autotrasportatori; aumentano le vittime da 15 a 29 anni; 
-I feriti del 2018: 20.619 pedoni, 16.863 ciclisti, 10.042 ciclomotoristi, 43.480 motociclisti, 141.120 automobilisti, 7.013 autotrasportatori. 
Sono dati che chiamano in causa la responsabilità delle istituzioni, dimostrando che la prevenzione non è reale priorità dello Stato: le istituzioni non si sono poste in tempo il problema dell’obiettivo da raggiungere e non hanno definito adeguate strategie. 
Sulle nostre strade urbane si verifica il 73,6% dei sinistri, con il 42,2% di morti ed il 69,9% di feriti. Sulle strade extraurbane il 21% dei sinistri, con il 48% di morti ed il 23,7% di feriti. 
Occorre, pertanto, porre attenzione alfe caratteristiche della mobilità nei territori.

Perché il ricordo sia monito per tutti,
Istituzioni e Utenti della Strada


AIFVS onlus, presidente dott.ssa Giuseppa Cassaniti

Correlati:    Iniziative Sedi e nazionali   -   Video e Media  -   Poster e materiale grafico

Assemblea Nazionale AIFVS onlus  9 novembre 2019 

Convocazione 

 
Si comunica che l’Assemblea Nazionale ordinaria dell’AIFVS avrà luogo  il 9 novembre 2019 a Roma in via Achille Tedeschi 82 alle ore 9 in prima convocazione ed alle ore 11,00 in seconda convocazione.  
Dalle ore 10,00 alle ore 10,45 avranno luogo le operazioni di registrazione e di verifica del diritto di partecipazione e di voto ai sensi dell’art. 7 c.4 dello statuto; verifica deleghe e verifica numero soci anche per delega partecipanti all’assemblea. 
 
Assemblea  
11,00 – 11,45 Relazione su attività e situazione associativa 
11,45 – 12,15 situazione economica e resoconto spese 
12,15 – 13,00 Stato del contenzioso, ed azioni in corso 
13,00 – 13,30 votazione organi associativi 
13,30 – 14,00 interventi dei partecipanti, mozioni e proposte 
14,00 – 14,30 conclusione assemblea 

Per il consiglio direttivo dell’AIFVS
Il Vicepresidente Ezio Bressan

La strage silenziosa

Ogni anno in Italia scompare un paese di 4000 persone.
Tante sono le vittime delle strade italiane; 300.000 sono i feriti, ed oltre 20.000 i disabili gravi prodotti da questa guerra non dichiarata.
Il parlamento Europeo ha chiesto all’Italia di ridurre del 40% in dieci anni questi numeri. A ciò lo stato italiano ha risposto con un sempre calante presidio del territorio e con un grave ritardo nell’ adeguamento degli organici delle forze dell’ordine e delle norme del Codice della strada.
Dopo ogni incidente grave, inizia un doloroso ed estenuante iter legale che dovrebbe portare alla individuazione delle responsabilità, alla punizione dei responsabili con pene commisurate alla gravità dei loro reati, e ad assicurare alle vittime o ai loro familiari un risarcimento equo. Anche in questo campo l’Italia si distingue negativamente dal resto d’Europa, con una giustizia lenta ed approssimativa, che calpesta continuamente la dignità dell’uomo e quei valori che la nostra costituzione dovrebbe tutelare. I problemi della sicurezza stradale e della giustizia riguardano tutti, nessuno escluso!
Noi ci siamo uniti per fermare la strage ed affermare il diritto alla vita e alla giustizia. Unisciti a noi ! Dai il tuo contributo alla crescita del nostro paese

Le 2 ultime notizie

Nuovo  Condoglianze - il 05/12/2019 * 21:01

5/12/2019

Lidia Corso, mamma di Mirella Abela non c’è più
Oggi ha concluso la Sua esistenza terrena
Appresa la triste notizia siamo vicini alla cara Mirella e Famiglia nella dolorosa esperienza segnata dal distacco della sua cara mamma da questo mondo, verso una misteriosa eternità.
Anche se il dolore abita nel cuore, resta a Mirella il conforto di averla sempre assistita.
Tutti noi dell’AIFVS esprimiamo a Mirella, responsabile della sede di Siracusa e componente del direttivo, il nostro affetto e la nostra vicinanza. 
Per l’AIFVS
Giuseppa Cassaniti

Leggi il seguito Leggi il seguito

5/12/2019

Lidia Corso, mamma di Mirella Abela non c’è più
Oggi ha concluso la Sua esistenza terrena
Appresa la triste notizia siamo vicini alla cara Mirella e Famiglia nella dolorosa esperienza segnata dal distacco della sua cara mamma da questo mondo, verso una misteriosa eternità.
Anche se il dolore abita nel cuore, resta a Mirella il conforto di averla sempre assistita.
Tutti noi dell’AIFVS esprimiamo a Mirella, responsabile della sede di Siracusa e componente del direttivo, il nostro affetto e la nostra vicinanza. 
Per l’AIFVS
Giuseppa Cassaniti

Chiudi Chiudi


Assemblea Nazionale AIFVS onlus  9 novembre 2019 

assemblea.jpg

Assemblea Nazionale AIFVS onlus  9 novembre 2019 

Convocazione 

 
Si comunica che l’Assemblea Nazionale ordinaria dell’AIFVS avrà luogo  il 9 novembre 2019 a Roma in via Achille Tedeschi 82 alle ore 9 in prima convocazione ed alle ore 11,00 in seconda convocazione.  
Dalle ore 10,00 alle ore 10,45 avranno luogo le operazioni di registrazione e di verifica del diritto di partecipazione e di voto ai sensi dell’art. 7 c.4 dello statuto; verifica deleghe e verifica numero soci anche per delega partecipanti all’assemblea. 
 
Assemblea  
11,00 – 11,45 Relazione su attività e situazione associativa 
11,45 – 12,15 situazione economica e resoconto spese 
12,15 – 13,00 Stato del contenzioso, ed azioni in corso 
13,00 – 13,30 votazione organi associativi 
13,30 – 14,00 interventi dei partecipanti, mozioni e proposte 
14,00 – 14,30 conclusione assemblea 

Per il consiglio direttivo dell’AIFVS
Il Vicepresidente Ezio Bressan

Leggi il seguito Leggi il seguito

Assemblea Nazionale AIFVS onlus  9 novembre 2019 

assemblea.jpg

Assemblea Nazionale AIFVS onlus  9 novembre 2019 

Convocazione 

 
Si comunica che l’Assemblea Nazionale ordinaria dell’AIFVS avrà luogo  il 9 novembre 2019 a Roma in via Achille Tedeschi 82 alle ore 9 in prima convocazione ed alle ore 11,00 in seconda convocazione.  
Dalle ore 10,00 alle ore 10,45 avranno luogo le operazioni di registrazione e di verifica del diritto di partecipazione e di voto ai sensi dell’art. 7 c.4 dello statuto; verifica deleghe e verifica numero soci anche per delega partecipanti all’assemblea. 
 
Assemblea  
11,00 – 11,45 Relazione su attività e situazione associativa 
11,45 – 12,15 situazione economica e resoconto spese 
12,15 – 13,00 Stato del contenzioso, ed azioni in corso 
13,00 – 13,30 votazione organi associativi 
13,30 – 14,00 interventi dei partecipanti, mozioni e proposte 
14,00 – 14,30 conclusione assemblea 

Per il consiglio direttivo dell’AIFVS
Il Vicepresidente Ezio Bressan

Chiudi Chiudi


Forum in diretta


Salve, sono incappato nella seguente problematica e vorrei sapere come e cosa devo fare. Dopo lunga e penosa storia per un incidente stradale nel quale sono rimasto coinvolto mio malgrado (100% incolpevole) , le due assicurazioni dei due mezzi che mi hanno danneggiato mi hanno proposto un risarcimento in danaro comprensivo delle spese del mio legale che ho ritenuto congruo . Ho deciso quindi di firmare le due separate "atto di quietanza di pagamento" delle due assicurazioni . La prima , dopo pochi giorni , ha provveduto al pagamento tramite bonifico senza problemi. La seconda  , ad oggi ,  dopo molte settimane (a pochi giorni dall'udienza del tribunale per proseguire la causa e chiedere una  decisione nel merito al giudice) non ha ancora pagato chiedendo di rifirmare una nuova quietanza con delle clausole aggiuntive che riguardano il "diritto di surroga dell'assicurazione sociale (INPS)" e paventando l'ipotesi di non pagare nulla e rimandare di mesi/anni il pagamento. Praticamente l'INPS ha chiesto loro di pagare per il mio periodo di assenza dal lavoro , come prevede la legge . I due atti di quietanza , come preventivamente concordato e stabilito , prevedono il pagamento di "x" soldi al netto di ogni altro onere. Tant'è vero che una compagnia ha pagato subito tutto e correttamente. L'altra non vuole pagare accampando mille scuse (il nuovo liquidatore, le nuove linee aziendali , etc etc). Vista la scarsa fiducia nel mio legale ( il giorno prima mi dice che sono dei disonesti , il giorno dopo a seguito di colloquio con questi "signori"  mi dice che devo rifirmare una quietanza che anche al mio occhio inesperto è chiaramente una fregatura , ovvero non esclude affatto l'ipotesi di una eventuale rivalsa dell'INPS nei miei confronti ,suppongo al fine di incassare la sua parcella...) chiedo a voi tutti : con la quietanza di pagamento da me firmata e non pagata posso chiedere un'ingiunzione di pagamento ed eventuale richiesta di risarcimento del danno per il tempo trascorso o da trascorrere all'assicurazione morosa per non aver ottemperato ad un preciso accordo , oltretutto quando l'altra compagnia ha già pagato tutto senza problemi ????? Grazie a chi mi potrà aiutare. Saluti alessio ...
29/11/2019 * 11:12
(con alessio)
Oggetto : Perizie e CTU
Buonasera Avvocato, stasera dopo 2 sentenze penali un Giudice civile (primo grado) ha chiesto il CTU per le lesioni riportate dopo un incidente in bici occorsomi ben 10 anni fa'. La cosa che forse fa più  male e' che la perizia si sarebbe potuta fare in sede penale, allora forse avrebbero realizzato che il tendine del sovraspinato era lesionato e la spalla non era come hanno beatamente scritto gli ortopedici congelata , non la stessa cosa credo. Comunque il Giudice ha chiesto il CTU adducendo al fatto che la perizia di parte era datata...( perizia del medico dell' assicurazione non c'e'). C'e' poi da dire che le lesioni al tendine del sovraspinoso sono state refertate solo dopo la seconda sentenza penale e dopo letteralmente decine e decine di esami e visite...  peccato avrei preferito una sentenza giusta. Alla perizia CTU presenzieranno il mio medico legale ed il medico legale dell'assicurazione, 10 anni fa la perizia valeva 14 punti (perizia fatta a circa due anni dall'incidente e dopo circa 9 mesi dall'ultima chirurgia) oggi noi manteniamo quel punteggio sono lesioni permanenti vedremo cosa succedera'.  Domande: L'assicurazione deve mettere agli atti la sua perizia? Posso vederla? Posso refertare oggi l'artrosi alla spalla? Posso chiedere al medico del tribunale di semplicemente certificare che la nostra perizia era verosimile all'epoca.( per inciso, che no la situazione non e' migliorata la spalla e' sempre congelata...)  Ringraziandola anticipatamente, Anthony ...
28/11/2019 * 20:40
(con tony1971)
 
 

Facebook

Leggere il seguito Leggi il seguito

Twitter

Leggere il seguito Leggi il seguito

Chiudi Chiudi

Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus  (AIFVS onlus) - sito ufficiale
©​Copyright   tutti i diritti riservati by Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus (A.I.F.V.S. onlus) 
Sede operativa Via A.Tedeschi, 82 - 00157 Roma Tel. 06/41734624 - fax 06/81151888 - cell. 340/9168405; 
Codice. Fiscale 97184320584

Webmaster Giorgio Giunta  
im_off.gif  info@vittimestrada.org
PECpec.png  aifvsonlus@pec.it