Sei qui: Home » Pubblica una risposta
    Stampa la pagina ...
LogoA.png
it.png   Associazione Italiana Familiari e Vittime della STRADA A.P.S. 
Associazione di Promozione Sociale 
eu1.png mfevr.png  Aderente alla FEVR  (Federaz. Europea delle Vittime della Strada) 

Pubblica una risposta

Grazie per aver dedicato del tempo per scrivere questo messaggio.

Nota: l'indirizzo e-mail utilizzato è protetto contro lo SPAM.

Stai rispondendo a Yari chi ha scritto:

Gent.le Avv. Cesari,


Prima di tutto la vorrei ringraziare per la sua celere risposta in merito alla mia vicenda, (ho molto apprezzato i suoi interventi su you tube, dove spiegava le procedure di rimborso per sinistro), non ci crederà mai ma su quel veicolo fino a pochi mesi fa era installata la famosa "cam-car", di cui NON abbiamo MAI fatto a meno, visto che il lavoro che svolgiamo, riguarda proprio il campo della sicurezza (installazione di impianti videosorveglianza e allarme), quando si dice il "colmo".

Domani pomeriggio, mi vedrò con il mio legale, per vedere se è il caso di "produrre querela" (non ho ancora ben capito contro chi???), ma quello che mi ha interessato del suo discorso avvocato Cesari, è stato il fatto della possibilità di risarcimento da questo ente "Consap" di cui ignoravo l'esistenza fino a questo momento.

Quello che vorrei dire avvocato, è se ci fosse la possibilità di un risarcimento alla mia persona proprio per l'appunto come "vittima della strada e dei suoi pirati", ma soprattutto che si riesca a chiarire questa vicenda una volta per tutte, visto che il fatto è avvenuto in un luogo (autostrada), dove dovrebbe essere garantito, il rintracciamento di veicoli in caso di bisogno alle stesse forze dell'ordine, in quanto la cosa dovrebbe risultare a mio avviso "una routine immediata e indispensabile, ai fini della vera sicurezza autostradale".

Oltre a tutto ciò anche se fortunatamente NON ho riportato danni fisici alla mia persona (ringrazio anche l'entità che mi ha protetto in quei secondi interminabili), sono tre giorni che non riesco a dormire più di 3/4 ore a notte, perché immagino SEMPRE quella scena e nella mia testa viene rielaborata più e più volte la dinamica con "l'atavica domanda", (se NON fossi riuscito a fermarmi in tempo?), (se mi fossi andato a schiantare contro il guard rail e il peso del mezzo che si spostava mi avesse schiacciato senza lasciarmi scampo?), ora sono solo dei "SE".....fortunatamente, fato sta' che NON mi vergogno a dirlo, queste notti mi sono SEMPRE svegliato credendo che fossi sudato......ma in realtà stavo piangendo.



Cordialmente,


Yari Valeri.


P.S. La vorrei contattare a breve per aver ulteriori consigli su come potermi muovere in questa vicenda.


Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati

Condizioni d'uso dei tuoi dati personali.

Inviando questo modulo, accetto che le informazioni inserite verranno utilizzate solo nell'ambito di questo sito, per permettermi di essere ricontattato. Per conoscere ed esercitare i tuoi diritti, in particolare per revocare il consenso all'uso dei tuoi dati, consulta le nostre Menzioni Legali e contatta il Webmaster del sito .

Copia il codice: