Sei qui: Home » Pubblica una risposta
    Stampa la pagina ...
LogoA.png
it.png   Associazione Italiana Familiari e Vittime della STRADA A.P.S. 
Associazione di Promozione Sociale 
eu1.png mfevr.png  Aderente alla FEVR  (Federaz. Europea delle Vittime della Strada) 

Pubblica una risposta

Grazie per aver dedicato del tempo per scrivere questo messaggio.

Nota: l'indirizzo e-mail utilizzato è protetto contro lo SPAM.

Stai rispondendo a abiblo chi ha scritto:
Gentile Avvocato, intanto e ancora la ringrazio per la sua disponibilità.
Da incompetente non comprendo cosa significhi "approfondimento istruttorio preliminare".
Seguito dunque ad esporre i fatti in base a quanto credo di aver compreso della sua risposta.Alla richiesta di risarcimento stragiudiziale sono state allegate solo le testimonianze di cui ho parlato nel mio post iniziale, e solo in base a quelle mi è stata corrisposta l'offerta. Testimonianze che evidentemente sono state considerate (giustamente) più probanti di quelle menzognere della ex moglie, a cui nulla è stato corrisposto.Soltanto adesso, e per mia iniziativa, ho richiesto consulenza per me e mio figlio ad uno psichiatra, il quale ha diagnosticato un disturbo post traumatico da stress ad entrambi, con grave pregiudizio esistenziale, e sono in attesa di una visita presso un medico legale che collabora con tale psichiatra per valutare se la seria malattia rara che mi ha colpito a circa due anni di distanza dal fatto possa avere un nesso causale con il trauma subito.Queste potrebbero costituire ulteriori integrazioni?
Sempre stragiudizialmente la Compagnia ha formulato una ulteriore offerta, solo a me e non a mio figlio, di € 20/max 30.000. Solo formulato, non corrisposto.
Mi trovo adesso a un bivio: intentare o non intentare causa?
Ma intanto una domanda fondamentale, prima di procedere: l'offerta corrisposta, più quella ulteriormente formulata, sono lontane da un equo risarcimento, tanto da suggerire di intraprendere una causa?
E il fatto che mi /ci sia stata corrisposta questa cifra costituisce già un implicito riconoscimento della nostra convivenza con la persona deceduta o tutto ricomincerebbe da capo?

Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati

Condizioni d'uso dei tuoi dati personali.

Inviando questo modulo, accetto che le informazioni inserite verranno utilizzate solo nell'ambito di questo sito, per permettermi di essere ricontattato. Per conoscere ed esercitare i tuoi diritti, in particolare per revocare il consenso all'uso dei tuoi dati, consulta le nostre Menzioni Legali e contatta il Webmaster del sito .

Copia il codice: