Continuando a navigare su questo sito, accetti l'uso dei cookie per fornirti contenuti e servizi appropriati.
Note legali .
Sei qui: Home » News siti amici » News TGCOM
    Stampa la pagina ...
LogoA.png
it.png   Associazione Italiana Familiari e Vittime della STRADA A.P.S. 
Associazione di Promozione Sociale 
eu1.png mfevr.png  Aderente alla FEVR  (Federaz. Europea delle Vittime della Strada) 

News siti amici - News TGCOM

Tgcom24


Tgcom24 contents


Green pass, Liguori: "Dobbiamo difendere anche la libertà di quelli che non si vaccinano" 

 

"Dobbiamo difendere la libertà anche di quelli che non si vaccinano, la libertà di chi non segue la strada maestra". Così il direttore di Tgcom24, Paolo Liguori, a "Stasera Italia" commenta la questione Green pass: "È come in una classe - dice - l'insegnante spiega, i migliori studiano e vanno avanti, ma alla fine dell'anno bisogna portare anche quelli che non capiscono subito, quelli che non capiscono mai e anche quelli che non vogliono studiare".

 

 

Per Liguori: "La Lega ha voluto questo governo, con l'acqua alla gola come tutti gli altri - ha spiegato - il governo fa un decreto che è in vigore subito, ma poi lo vota il Parlamento. E questo Borghi lo sa, quando dice che non è stato sentito il Parlamento prima di fare il decreto ci sta imbrogliando. Allora a tutti noi che facciamo televisione dico: non possiamo continuare con questa narrazione fasulla".

(30/07/2021 • 03:34)

(29/07/2021 • 23:06)

(29/07/2021 • 22:39)

(29/07/2021 • 22:30)

(29/07/2021 • 20:47)

(29/07/2021 • 20:21)

(29/07/2021 • 20:12)

(29/07/2021 • 20:09)

(29/07/2021 • 20:06)

(29/07/2021 • 20:00)

(29/07/2021 • 19:44)

Amatrice, il vicesindaco a Tgcom24: "Ricostruzione si concluda" 

"Quello che c'era prima non lo ricostruiremo - continua Bufacchi a Tgcom24, - per via delle norme antisismiche e dei vincoli, ma realizzeremo case migliori e più accessibili. E mi aspetto che, prima che passino 10 anni dal terremoto, il centro storico di Amatrice e le sue frazioni si ripopolino".

"L'obiettivo - conclude Bufacchi - è ripopolare la montagna anche grazie allo smartworking e Amatrice deve essere il punto di partenza. E' una chance e un obiettivo insieme. Per questo arriveranno aiuti dal Comune per chi vuole tornare".

(29/07/2021 • 17:28)

Covid, in Italia 6.171 nuovi casi su 224.790 tamponi e altri 19 decessi 

 

 

La situazione negli ospedali - Tornano a crescere i ricoverati con sintomi in terapia intensiva in Italia. Sono 11 in più di ieri, con 194 posti pieni in rianimazione. Il saldo degli ingressi del giorno è di 20. Nei reparti ordinari i pazienti sono 45 in più di mercoledì, con 1.730 posti occupati.

 

 

Dall'inizio della pandemia in Italia hanno contratto il Covid-19 4.336.906 persone. Il totale dei malati deceduti si attesta a 128.029, mentre quello dei guariti a 4.130.393. Secondo gli ultimi dati del ministero della Salute, gli attualmente positivi sono 78.484.

(29/07/2021 • 17:13)

Coronavirus, la situazione dei contagi in Italia: la mappa e i grafici interattivi 



Tutti i numeri del contagio
 

 

La situazione in Italia, regione per regione

 

Rapporto tra persone sottoposte a tampone e contagi rilevati

 

La pressione sulle terapie intensive (dati in %)

 

Deceduti e terapie intensive, la variazione nelle 24 ore

 

Contagi, guarigioni e decessi: l'andamento giorno per giorno

 

Nuovi contagi, attualmente positivi, guarigioni e decessi

 

La situazione nelle Regioni più colpite

 

 

Se non visualizzi i grafici clicca qui

 

 

(29/07/2021 • 17:00)

Carabinieri, il Comandante di Napoli Canio Giuseppe La Gala trasferito a Roma: "Due anni al servizio della gente" 

A Napoli dal 2019 - La Gala, nato a Corato, era alla guida del Comando provinciale di Napoli da settembre 2019, ruolo che aveva già ricoperto dal 2015 al 2017 a Milano. A guidare il Comando provinciale di Napoli arriverà il generale di brigata, Enrico Scandone.

 

Un lavoro fatto col cuore - Salutando la città, La Gala ha ripercorso il lavoro compiuto nel capoluogo campano definendolo un lavoro"fatto col cuore, incalcolabile e quantificabile solo dalle emozioni vissute". In questi due anni sono stati 10.800 gli arresti effettuati dall'Arma tra Napoli e provincia, e 43 i latitanti catturati. "Numeri di cui sono artefici i miei carabinieri, i 3600 carabinieri che compongono il Comando provinciale. I carabinieri napoletani - ha affermato - hanno grande generosità, una generosità che fa parte del Dna dei napoletani". Nel concludere, La Gala ha sottolineato l'impegno dell'Arma nei confronti dei giovani "su cui si deve puntare se vogliamo avere una società più sicura", in aiuto delle fasce deboli con particolare attenzione alle donne vittime di violenza e agli anziani vittime di truffe. "Sono stati centinaia - ha evidenziato il comandante - gli anziani che, non potendo uscire di casa, hanno ricevuto la pensione a casa dal comandante di stazione, tante le persone che non potevano uscire durante la pandemia e i carabinieri, senza dirlo a nessuno e senza clamore, hanno comprato e portato a casa loro viveri e medicinali. Oggi avverto più di quando sono arrivato nel 2019 il privilegio che ho avuto di essere a capo di una squadra di straordinari professionisti". 

 

Napoli città ricca di umanità - "Napoli è una città ricca di storia e di umanità, colma soprattutto del grande cuore della sua gente. La brava gente rappresenta la stragrande maggioranza dei napoletani e vedo tanta voglia di riscatto che è già iniziato" ha aggiunto il comandante. Rivolgendo un invito ai napoletani "a essere gelosi e custodi di questa generosità". La Gala ha sottolineato, infine, l'impegno "delle tante realtà associative presenti sul territorio che devono essere più vicine alle istituzioni e devono maggiormente riuscire a fare rete".
 

(29/07/2021 • 16:53)

(29/07/2021 • 16:51)

Al via nuovi cantieri ad Amatrice, il vicesindaco a Tgcom24: "Entro il 2025 la ricostruzione si concluda" 

"Quello che c'era prima non lo ricostruiremo - continua Bufacchi a Tgcom24, - per via delle norme antisismiche e dei vincoli, ma realizzeremo case migliori e più accessibili. E mi aspetto che, prima che passino 10 anni dal terremoto, il centro storico di Amatrice e le sue frazioni si ripopolino".

 

 

 

"L'obiettivo - conclude Bufacchi - è ripopolare la montagna anche grazie allo smartworking e Amatrice deve essere il punto di partenza. E' una chance e un obiettivo insieme. Per questo arriveranno aiuti dal Comune per chi vuole tornare".

 

 

(29/07/2021 • 16:39)

(29/07/2021 • 16:27)

(29/07/2021 • 16:17)

Pavia, muore un'anziana in riabilitazione dopo un ictus | I figli: "Vaccinata con 4 dosi" | Aperta un'inchiesta 

Il sostituto procuratore Valeria Biscottini, a cui sono state affidate le indagini, ha disposto che venga effettuata l'autopsia, il 2 agosto, per capire se ci sia un nesso tra il decesso e il sovradosaggio di sieri. L'anziana donna che, come raccontano i familiari godeva di buona salute, si era vaccinata a marzo: il 4 e il 25 con Pfizer. Il 2 aprile aveva avuto un ictus ed era stata portata al Policlinico San Matteo e dopo pochi giorni trasferita all'Istituto Maugeri per la riabilitazione.

 

In un primo momento, raccontano i figli, "sembrava che la riabilitazione procedesse nel migliore dei modi". Fino a quando la situazione non è degenerata e i familiari hanno potuto finalmente fare visita alla madre, che ormai era in uno stato vegetativo (fino ad allora non era stato possibile a causa delle norme anti-Covid). I familiari solo in quel momento si sono accorti, leggendo la cartella clinica, che la donna era stata nuovamente vaccinata con due dosi di Moderna: il 26 maggio e il 5 luglio. "Se ci avessero avvisati li avremmo bloccati dato che la mamma era stata già immunizzata", affermano i familiari che vogliono che sia fatta chiarezza sul decesso della loro madre.

 

Le indagini disposte dalla Procura di Pavia sulla morte dell'81enne dovranno tra le altre cose verificare se la documentazione che è stata presentata al suo arrivo all'Istituto Maugeri di Pavia, per un percorso di riabilitazione post-ictus, contenesse o meno l'indicazione della prima vaccinazione ricevuta con Pfizer, così come andrà verificata la registrazione delle prime due dosi sul portale della Regione. Secondo quanto si apprende in ambienti ospedalieri, quando la donna è arrivata ad aprile sulla sua scheda ospedaliera non sarebbe risultato che era già stata vaccinata contro il Covid-19 e anche il portale regionale non avrebbe segnalato la sua avvenuta immunizzazione.

 

 

 

 

 

(29/07/2021 • 15:56)

29/07/2021 &b000000ThursdayThursday; 01:21